L’attivista che vive in canile

L’attivista che vive in canile

David Reid, l’attivista che vive in canile

Davide Reid è consapevole che ci sono cani che trascorrono la maggior parte della loro vita chiusi nei canili o nei rifugi e il suo obiettivo è quello di riuscire a far adottare questi animali abbandonati al loro destino dopo averli aiutati a superare le loro paure.





ONE MANS RESCUE

Questo è il nome del progetto creato per portare alla luce a più persone possibili ciò che sperimentano i cani quando vivono in un canile o in un rifugio. Per 5 giorni David vivrà insieme ai cani nel canile di Araddapou (sull’isola di Cipro), come se fosse anche lui uno di quelli da salvare, tutto questo per aiutare gli animali nella disperata ricerca di una casa.

Il sessantenne è un esperto addestratore di cani con il metodo del rinforzo positivo e lavora sia con animali adottati, sia con cani in attesa di essere salvati. Da bambino si immedesimava con i cani e i suoi sentimenti per loro sono veramente profondi. Come la maggior parte delle persone coinvolte nel volontariato, quando vede un cane che ha bisogno si sente in obbligo di aiutarlo.

Condividerà una gabbia con cani anziani o con bisogni speciali, mangiando quando mangiano loro, dormendo quando dormono loro, dormendo libero solo quando vengono liberati loro. Non avrà comfort come la TV o un letto e avrà solo un telefono in caso di emergenza per parlare con il personale del canile e per parlare con Anna Georghallides, la fondatrice della ELAFI Animal Welfare Awards per gli aggiornamenti quotidiani. Un video ufficiale verrà  rilasciato alla fine del progetto.

È importante che le persone capiscano che i cani hanno bisogno di una famiglia, di una casa; questo accadrà solo con l’aiuto e la comprensione anche di quelle persone che non sono coinvolte ogni giorno per il loro benessere. I cani anziani, per esempio, sono particolarmente vulnerabili in quanto molto spesso ignorati a causa della loro età.

Articolo-Pet-Blog-David-Canile-300x259 L'attivista che vive in canile

Voglio mostrare alle persone come è vivere in una gabbia per un lungo periodo di tempo attraverso il punto di vista dei Cani

Se vi interessa scoprire di più su questo progetto, le reazioni di David e dei cani presenti con lui, i suoi consigli e vedere i video della sua esperienza, potete trovare tutto nel BLOG UFFICIALE del progetto.

Vedere che ci sono delle persone come David che creano progetti come questo è semplicemente stupendo. Il nostro articolo di oggi vuole essere di supporto al suo progetto per portare all’attenzione delle persone il bisogno che hanno questi cani, ma come loro anche tanti altri animali abbandonati, rinchiusi poi in un canile, un rifugio o in una colonia.

Condividi questo articolo per passare un messaggio più importante:

Adotta, non comprare.

Restiamo in contatto!

Entra nella nostra comunità virtuale resta aggiornato grazie ai nostri articoli e ricevi subito in regalo il libretto su “comunicazione e linguaggio” dei Cani!

*campi richiesti










2 Marzo 2020 / di / in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *